Gennaio, il mese più bello

Gennaio - Federico Fontolan

Gennaio, il mese più bello

Finalmente è arrivato gennaio, probabilmente il mese più bello dell’anno

Gennaio è un po’ come settembre, a seconda del punto di vista da cui si guarda l’anno: è il mese in cui si tirano i bilanci, ci si guarda in faccia e si impostano i buoni propositi per i mesi a venire. Il più classico è la dieta che si inizia dopo l’epifania e si dismette puntualmente durante i giorni della merla….

Poi ci sono tutti quelle belle idee da mettere in cantiere: corsi, sport, palestra (occhio alla palestra: i soldi peggio sprecati sono gli abbonamenti attivati a settembre e gennaio…. Anzi, gestissi una palestra lavorerei commercialmente sulle stagionalità a settembre e gennaio, con iniziative di marketing specifiche mirate alle vittime dei buoni propositi…), hobby, leggere di più, fare più volontariato, organizzare meglio le giornate… e chi più ne ha più ne metta!

Insomma, a gennaio c’è tutto un fantastico fermento di idee e di buoni propositi.
Negli ultimi tempi ho iniziato a scriverli. Trovo che metterli su carta sia veramente utile. Per lo meno mi piace riguardarli dopo un certo lasso di tempo per fare i conti con me stesso e per valutare se sono stato bravo, quanti ne ho realizzati, quanti ne ho accantonati e soprattutto perchè.

Gennaio è un mese fantastico perché incomincia in festa, anzi, inizia durante la notte di capodanno. E cosa c’è di più bello che iniziare un mese festeggiando ed abbracciando le persone a cui si vuole bene!
Gennaio è un mese corto: la prima settimana passa in un batter d’occhio e le calorie immagazzinate in eccesso ci fanno dimenticare il freddo.

Ma la vera ragione per cui gennaio è un mese bellissimo è legata al fatto che a gennaio si può iniziare ufficialmente a pensare a dove andare durante le vacanze estive.
Non c’è niente di più appagante e di più stimolante che dedicare del tempo a costruire un viaggio, volando con la mente, visualizzando posti, colori, sapori. Ritagliandolo in base alle proprie emozioni ed alle proprie passioni.
L’hanno già detto in molti ed io non posso che condividere in pieno: il bello non è arrivare, ma viaggiare!

Figata pazzesca: cartina aperta (oggi direi Google Maps), un occhio al budget, fantasia libera. Il mondo intero è a portata di mano, basta scegliere dove andare e poi inizia la storia…
E’ pieno di culture da scoprire là fuori; sono tutte a disposizione, basta andarsele a prendere e una volta partiti torneremo più arricchiti.

Buone vacanze a tutti 😉